Odio, il tuo nome è formica

E a chi non è capitato? Torni dalle vacanze e ti ritrovi proprietario di un hotel. Dove gli utenti non pagano, fanno quel che cacchio gli pare e se possono te se magnano pure a te. E se non possono si ingegnano a rompere le balle. Anzi. Perché romperle quando puoi proprio triturarle?? Ah, si perché qui, oltre alle formiche di cui sopra, ci sono pure le tarme del cibo, bacarozzi che magnano il grano conservato per la pastiera, mosche, zanze e giusto per gradire ho scovato anche un clandestino dalla campagna. Un grillo di inumana furbizia che si è imbucato nel divano e o esce da solo o lo troviamo cadavere in epoca non lontana. E ovviamente nel mio futuro si prospetta la poco gradevole visione di me che pulizzio armadi con contenuto con copiose dosi di aceto. Che culo. E non posso manco fare come Tom Sawyer…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...