Your guess is as good as mine

Io ho adorato Life on Mars (16 episodi so stati pochi per levarmi la fame) e il seguito Ashes to Ashes (gli episodi erano 8 di più ma almeno stavolta un finale definitivo c’è stato). Per quel finale sono stati spesi fiumi d’inchiostro per interpretarlo a fondo: non è perfetto ma funziona perché sono serie spettacolari  e intelligenti, anche se non privi di pecche. Già che provengano entrambe da canzoni di David Bowie è sinonimo di qualità (Il Bowie è meraviglioso anche come attore – come prova The Hunger – e ho rimpianto che non fosse lui ad interpretare il clown… anche se l’attore che lo interpretava era molto bravo. Diamo a Cesare ciò che è di Cesare). Philip Glenister è meraviglioso in entrambe le serie e sia John Simms che Keeley Hawes funzionano, avendo con lui un ottimo feeling.
Sfortunatamente sono finite entrambe. E lo rimpiango. Vorrei che la serie per scherzo The Laughing Gnome esistesse davvero… I sogni son desideri…
MA
Un potenziale soddisfacimento di questa lacuna è la serie della NBC, Awake.
Interpretato da Jason Isaac (e già sento il coro “Isaacs buonoooo???”) di Potteriana memoria e con lo psicologo di Law and Order: SUV, siamo ad una situazione alla Sliding Doors con universi paralleli, scelte, psicologia mescolati in un abile poliziesco sulle note del sovrannaturale.
Spero che si andrà oltre il pilot e che facciano più di una serie (per quanto, una sola può essere perfetta così. Daybreak docet)
Provare per credere. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...