Timey-Wimey Stuff: And the present? – Lovelace

Bel film. O biopic come se dice mò.

La Seyfried è brava e sta meglio mora che bionda visto che nasconde meglio gli occhi a palla.

Il marito è il cognato di Jake Gyllenhaal e fa sempre parti un po’ da stronzo che qui fa proprio bene (non che il modello originale fosse sto stinco di santo!)

C’è una caterva di grossi nomi e anche nomi che una volta se riconoscevano subito: Adam Brody ex OC che fa Harry Reems; James Franco che fa Hefner; Chris Noth (assai imbiancato) ex Mr Big e reduce di Law & Order; Hank Azaria; Sharon Stone (che c’ho messo un pezzo a riconoscerla da com’è truccata bene!); Il terminator nuovo modello, Robert Patrick… ogni volta zompavo sulla sedia e dicevo: ma quello è…!

Nonostante questo, visto l’argomento della storia, è stato un flop quando a distribuzione e partecipazione del pubblico. Per dire, noi eravamo 12 in sala e quelli accanto a noi hanno chiacchierato tutto il tempo e giocato al cellulare disturbando. E’ vero che appena arrivati lui ci ha subito tenuto a specificare che il film lo aveva scelto lei… che se vede che non ha letto bene de che parlava. Si, ok, ma il cazzo al cinema evitiamo di romperlo se non ci piace il film. E se non sappiamo che cazzo stamo a vedè. Non mi stancherò mai di ripeterlo: Google e wikipedia sono amici. VANNO USATI! 10 minuti e sai pure quanti peli sul culo ha il regista!

Il film ha due linee temporali: una negativa e una positiva, influenzate dalle due facce della Linda che prima si mostra come volenterosa faccia della rivoluzione sessuale e poi rivela il sordido dietro con una decisa lotta alla pornografia, ritornando sulle scene precedenti con nuove prospettive e dettagli.

Qualche momento comico bilancia bene il drammatico. C’è una nota alla fine che dice che il contenuto è di fantasia (!), il che mi ha insospettito. Sono andata a vedere su wikipedia, scoprendo che alcuni elementi sono romanzati. Un esempio clamoroso sono il numero di film girati dalla Lovelace che a vedere il film sembra che ne abbia fatto uno solo e invece sono dieci (si, esiste Gola Profonda 2).

La colonna sonora è ricchissima e davvero bella.

Trivia: Gola Profonda è figlio della sua epoca avendo una trama (inconsistente) ma trama e una decisa nota comica portando a un guadagno decisamente sostanzioso e aprendo le porte ad un contatto tra porno e mainstream. Il doppiaggio italiano aggiunge dialogo e modifica alcuni punti salienti della storia.

Voto: 7 e mezzo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...