Archivio tag | Ken il Guerriero

Video molto natalizio

Era da un po’ che lo volevo mettere e ora è un momento buono come un altro.

 

 

Enjoy!

Da qualche parte nel blog c’è la prima parte. Buona caccia!

Annunci

Timey-Wimey Stuff – dalle Stalle alle Stelle: Ghost Movie 2, X-Men e The Grand Budapest Hotel

Ghost Movie 2: Voto 2. Scritto male, pieno di battute del tipo cacca-puù che, se nel primo film erano calibrate molto meglio, qui prendono il sopravvento. Avrò riso 2 volte. Forse. In confronto il primo è Scorsese. Moh.

X-Men: Days of Future Past: Voto 7 e mezzo (e per il culotto saporito di Jackman do anche un batti cinque estremamente meritato… in sala si sono sentite voci femminili sospiro munite per quella scena 😀 ). Storia ben costruita anche se con qualche buco e sfilacciatura. Mutanti usati per i loro poteri più che per una succulenta comparsata a favore dei fan anche se a volte con poca presenza. Fassbender più carino del solito e McAvoy stropicciato che sembra che c’ha le orecchie da cocker. Il tizio che fa Quicksilver è splendidamente minchione e c’è una scena davvero davvero spisciosa. Non ai livelli di puny god però se la cava bene. Comparse dal passato ricordano gli albori di questa serie di film. Magnifiche due citazioni nello specifico: il petto traforato di Wolvie richiama il petto bucherellato di questo signorino qui e si vede uno spezzone di Star Trek… nello specifico l’episodio della serie classica in cui devono tornare indietro nel tempo per rimettere un astronauta al suo posto. Splendido. Niente Stan Lee… ed è un peccato… manco una fotina su un comodino potevate fa?? La scena postcredit mi ha dato soddisfazione che ho riconosciuto Apocalisse senza aver bisogno di sapere che il prossimo film è tutto a lui dedicato. E l’ho capito prima di vedere i quattro cavalieri. Ha. Mi gaso con poco 😀

The Grand Budapest Hotel: Splendido, assolutamente delizioso! Colori Pastello, idiosincrasie degne di Amelie Poulain e situazioni ai limiti del folle. Il brodo che te scalda la pancia facendoti ridere a crepapelle o alzare un sopracciglio perplesso ma divertito. Cast foltisimo di grossi nomi: Tilda Swinton (devo rivedere Orlando e DEVO trovare Teknoloust!); Adrien Brody versione dark; Bill Murray (Ho finalmente visto ricomincio da capo… davvero grazioso! Voto 7); Willem Dafoe che sembra tornato a Sleepy Hollow con la testa riattaccata; Jeff Goldblum di Dottor K e Law & Order: Criminal Intentiana memoria (Non gli perdonerò mai di aver sostituito il mio adorato Goren!)… ma soprattutto Ralph Finnes che recupera il naso e si carica di gel per capelli e delicato profumo dandy per una performance davvero spettacolare. E giggiona. Alcuni aspetti da Benny Hill Show in chiave surreale e raffinata. I dolcetti avevano un’aria meravigliosa! Voto: 8

Geniale! E alcune considerazioni sulla strana percezione dell’ammore di Buronson e Tetsuo Hara

Io ADORO questo anime. Non si sanno le lacrime che ho versato per la morte di Rei e quanto ho rosicato che manco se so baciati lui e Mamiya. Ahò ma questo me sta a scoppià come un fischiabotto; sta pieno de sangue che t’ha appena salvato dalla Stella della Morte (Sicuramente la stella de Jessica Fletcher…) e un tipo ambiguo e discutibile prima lo voleva accoppare e poi gli confessa amore eterno (abilmente mascherato con parole di ammirazione) dopo che gli ha marchiato e traumatizzato la donna e… manco un bacino? Un abbraccio, via! E invece? ‘Na pacca sulla spalla!!! E questo cinque minuti prima di stirare in modo urribile!

Ah e il dono di uno spallaccio esploso… io me sarei accontentata de un fiorellino via! Non nego che ‘sti due un rapporto ce l’avevano ben strano… Per dire, parte che lei sta beata e tranquilla a farsi un bagno con quella mocciosa rompicojoni de Lynn e questo piglia, la spoglia e fa il piacione. Non succede niente causa arrivo della famiglia Cobra ma il vero momento WTF arriva alla fine che la mocciosa fracassa balle commenta che quando Rei la guarda ci ha  l’occhi gentili. Eccerto, gentili è proprio il termine che avrei usato io quando uno me tira i capelli e me sguarda le bocce! Che poi è pure recidivo! Che lei vò andà in battaglia e farsi considerare un uomo e lui incarna le idee retrograde dei suoi autori dicendo che in quanto donna deve cercà la felicità e l’abito bianco dopo averla rimessa bocce al vento e con un velo insanguinato in testa. Ah, la poesia di una volta! Nota bene che Bella della Montagna Rossa è l’unica femmina che combatte con una tecnica e schiatta subito… infatti c’è solo nell’anime. Sia mai la metti nel manga e che dura più di un chewing gum! Per evitare il fiele, eviterò di parlare di quella bietola de Yuria che è l’antenata (forse parlare di template è più corretto, va) della Julia di Spike Spiegel che l’amavano tutti e tutti vonno morì pe’ lei!!! Con l’aggravante che la bietola precedente c’ha sul groppone la stella dell’Amore Materno (puke!!!) e nun sa manco combatte!!!! Che nervi!!!!

Ahem, torniamo all’unica donna cazzuta di tutto l’anime (che se salva…) e al suo amore sbalestrato.

Sbalestrato davvero che poi c’è tutto il busillibus del salvataggio di Ailee (altra rottura di cazzo indegna e con una doppiatrice da fucilazione! Anche se le invidiavo i capelli rosa… ); morte di Jagger (l’elmo è obiettivamente fighissimo altro che quel tazzone brutto che porta Raoul. Che detto tra noi me stava sui cabasisi che era un cattivo dal core tenero! Meglio Kaiou, stronzo stronzo stronzo in maniera assurda e più facile da odià e rispettà!); Cassandra e la malaugurata idea de Rei de rompe il cazzo a Raoul che si vede che non aveva mai sentito la storia che al cavaliere nero nun je devi cagà il cazzo. E infatti… in tutto ciò Lui ama Lei che ama Ken che è amico de Lui. Un casino in pratica. Mamiya però va a pigliare le medicine per Rei così more bene (un gesto molto romantico in maniera un po’ macabra) e lui se becca la scarica sullo tsubo segreto con conseguenti urla de dolore, unghie che zompano sull’attenti come soldatini e tinture de capelli non richieste per campare un po’ de più e salvarle la vita. Roba profonda insomma.

Questo è tuttavia una ammore quasi cavalleresco e romantico. E io me ce so sciolta. Fateme causa.

Per tutti i passi citati c’è Youtube. E vai di slancio! (cit.)